Gli studenti (di classe terza, quarta e quinta) che svolgono percorsi di studio all’estero non organizzati dal Liceo, ma autonomamente, possono vedersi riconosciute ore di P.C.T.O. (ex alternanza scuola lavoro), grazie a quanto stabilito in materia dal MIUR:

CM MIUR 10 aprile 2013 – Estratto
ASL 28 marzo 2017 – Estratto

Non si tratta di un meccanismo automatico, si deve attivare preventivamente (cioè prima di partire) una semplice procedura burocratica.
Occorre:
A) Stipulare apposita convenzione tra Liceo e struttura ospitante.
B) Essere in possesso dell’attestato del Corso di sicurezza sui luoghi di lavoro.
C) Compilare e consegnare il “patto formativo studente” scaricabile dal sito del Liceo.
D) A fine esperienza consegnare copia attestato di frequenza.
E’ possibile che venga richiesta documentazione ulteriore.

Per effettuare queste operazioni è necessario rivolgersi al Referente P.C.T.O. e al  Coordinatore dei percorsi di studio all’estero organizzati autonomamente da studenti e famiglie.